Cerca

Premi INVIO per cercare o ESC per uscire

TRATTAMENTO DELLE ACQUE: L'IMPORTANZA DEL JAR TEST

07/10/2021

Scopri di più sul processo di flocculazione e sul jar test per l'analisi e il trattamento delle acque reflue. Tutti i dettagli su metodologia analitica, valutazione dei risultati e le soluzioni VELP dedicate.
TRATTAMENTO DELLE ACQUE: L
Il Jar Test è un test su scala eseguito in laboratorio che simula il processo di coagulazione/flocculazione che avviene negli impianti di trattamento delle acque, aiutando l'operatore nella determinazione della giusta quantità di sostanze chimiche per il trattamento e, quindi, nel miglioramento delle prestazioni dell'impianto.

Jar Test e Flocculazione: dal laboratorio all'impianto di trattamento delle acque

Jar Test e Flocculazione: dal laboratorio all
Nei trattamenti chimico fisici delle acque idonei alla coagulazione e precipitazione degli inquinanti, le sostanze chimiche per precipitazione vengono confrontate per la loro efficacia ed i loro dosaggi ottimizzati per mezzo di prove Jar Test.

La scelta e il dosaggio dei coagulanti chimici derivano infatti dai risultati ottenuti per mezzo del jar test, che simula il funzionamento degli impianti di trattamento delle acque.

I coagulanti più utilizzati sono calce (idrossido di calcio), allume (solfato di alluminio) e sali di ferro (ferrico o ferroso).

La flocculazione/coagulazione è uno step fondamentale in ogni impianto di trattamento delle acque, propedeutico ai processi di sedimentazione, filtrazione e disinfezione che avvengono prima della fase di distribuzione dell'acqua ad uso residenziale e industriale.

Come funziona il Jar Test: procedura e condizioni analitiche

Come funziona il Jar Test: procedura e condizioni analitiche

Mediante l'utilizzo di un flocculatore, la sostanza coagulante viene aggiunta ai becher contenenti i campioni d'acqua. Il coagulante chimico inizia a precipitare intrappolando tutte le impurità e formando dei fiocchi che si depositano sul fondo del becher. 

Il campione viene costantemente agitato in modo che la formazione, lo sviluppo e la sedimentazione dei fiocchi possano essere osservati proprio come avverrebbe in un impianto di trattamento delle acque in scala reale.

L'operatore esegue quindi una serie di test per confrontare gli effetti di diverse quantità di agenti flocculanti in corrispondenza di diversi valori di pH, al fine di ottenere fiocchi di adeguate dimensioni.

Le condizioni analitiche maggiormente diffuse utilizzando un flocculatore sono:

  • Bechers in vetro da 1000 ml (jars in inglese), forma alta, diametro 105 mm
  • Campioni di acqua di scarico da 600 ml
  • Altezza delle palette circa a metà altezza del campione di acqua
  • Agitazione vigorosa e veloce dopo l'aggiunta del coagulante: 120 giri al minuto per 120 secondi
  • Agitazione a bassa velocità durante la fase di flocculazione: 30 giri al minuto per 25 minuti
  • Prima valutazione dei risultati dopo 5 minuti di sedimentazione dopo l'arresto dell'agitazione

Valutazione dei risultati per le migliori prestazioni su scala reale

I risultati del Jar Test possono essere valutati in base a differenti criteri:
  • Valutazione delle dimensioni dei fiocchi con attribuzione di un punteggio numerico
  • Tempo trascorso dall'aggiunta del coagulante fino alla prima comparsa di fiocchi
  • Valutazione della torbidità residua del supernatante dopo un determinato tempo di sedimentazione, mediante torbidimetro
  • Misura del potenziale elettrocinetico delle particelle sospese su un campione prelevato immediatamente dopo l'aggiunta e la miscelazione del coagulante
  • Valutazione della filtrabilità dell'acqua chiarificata mediante filtri a membrana sotto pressione. La riduzione della portata dell'acqua nel tempo dipende dall'intasamento dei filtri dovuto al materiale sospeso residuo

Le soluzioni VELP per la Flocculazione

Il Jar Test permette agli operatori di laboratorio degli impianti di trattamento delle acque di evitare sovradosaggi, con particolare riferimento ai coagulanti chimici, ottimizzando risorse e processi. Le soluzioni VELP per il Jar Test sono progettare per la massima durevolezza e resistenza alla corrosione chimica e meccanica. Il pannello posteriore illuminato semplifica l'osservazione del campione e della formazione dei fiocchi, assicurando una migliore riproducibilità.

I flocculatori VELP delle serie JLT e FCS con postazioni di agitazione multiple e velocità precisa grazie ad un motoriduttore DC controllato elettronicamente garantiscono condizioni standard di funzionamento, requisito fondamentale per ottenere risultati affidabili secondo il metodo di riferimento ASTM D-2035.

I flocculatori VELP soddisfano le esigenze dei più diversi laboratori grazie alla possibilità di settare velocità differenti in modo indipendente, al display digitale e al timer incorporato. Inoltre, l'FP4 VELP è un flocculatore portatile che consente di effettuare test on-site.

Cookie

Questo sito web utilizza i cookie. Maggiori informazioni sui cookie sono disponibili a questo link. Continuando ad utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie durante la navigazione.
Siglacom - Internet Partner