Cerca

Premi INVIO per cercare o ESC per uscire

DETERMINAZIONE DI AZOTO/PROTEINE E FIBRA NELL'ORZO: COME GARANTIRE MANGIMI EQUILIBRATI DAL PUNTO DI VISTA NUTRIZIONALE

12/05/2021

Scopri di più sulle proprietà nutrizionali dell'orzo e su come determinare azoto/proteine e frazioni di fibra per l'ottimizzazione delle attività di allevamento. Scarica l'e-book con i risultati ottenuti nell'ambito del programma di proficiency testing di BIPEA.
DETERMINAZIONE DI AZOTO/PROTEINE E FIBRA NELL
Il mangime rappresenta il 70% dei costi delle attività di allevamento, pertanto la conoscenza delle diverse alternative nutrizionali (cereali alternativi) è essenziale per mantenere e migliorare la redditività del sistema. 

Il mangime è costituito da molti componenti quali grassi, oli, carboidrati, proteine, vitamine, minerali. Per ottenere un'alimentazione nutrizionalmente equilibrata è importante conoscere in quale quantità questi elementi devono essere presenti nella dieta degli animali, e in ogni singolo cereale parte del mangime, come per esempio l'orzo.

L'importanza dell'orzo in relazione ai mangimi

L'orzo è al quarto posto per importanza tra i cereali, dopo il grano, il mais e il riso. Rappresenta i due terzi dei cereali da foraggio richiesti nel mondo e la maggior parte è usata per nutrire il bestiame, con un consumo industriale che si mantiene sostanzialmente stabile.

L'orzo è considerato un cereale a medio livello di energia, povero di amido e ricco di fibre. Per quanto riguarda le proteine, l'orzo è simile al grano e superiore al mais, il contenuto di questo nutriente può variare tra il 9% e il 12-13%.

Eccellente fonte di vitamine del gruppo B (tiamina, riboflavina, piridossina, acido pantotenico) e niacina, l'orzo ha inoltre un alto contenuto di fibre, superiore a quello del mais e del grano, che si traduce in un valore nutrizionale inferiore per le specie sensibili al contenuto di fibre.

L'orzo è uno dei cereali più comunemente usati nell'alimentazione delle mucche da latte e dei bovini da allevamento. Grazie alla sua alta digeribilità ruminale, l'orzo ha alti valori di energia metabolizzabile per i ruminanti.

Come determinare in modo efficace i principali parametri nutrizionali per l'orzo

Per determinare la quantità di proteine è possibile analizzare il campione di orzo secondo il metodo Dumas e il metodo Kjeldahl. Entrambi sono metodi primari che si conformano alle norme internazionali quali AOAC, AACC, ASBC, ISO, IFFO, OIV.

Per determinare il contenuto di fibra, vengono valutate le diverse parti di fibra contenute nel campione di mangime: Fibra grezza, Fibra al detergente neutro, Fibra al detergente acido, Lignina.

VELP ha sviluppato soluzioni analitiche e strumenti avanzati per determinare questi parametri chiave.

I programmi di Proficiency Testing organizzati da istituzioni BIPEA permettono di confrontare i risultati di diversi laboratori, al fine di valutare le loro prestazioni analitiche sul medesimo campione. Partecipando regolarmente a questi programmi, le prestazioni degli strumenti VELP sono costantemente valutate. I campioni forniti da BIPEA vengono analizzati secondo condizioni predeterminate e i risultati ottenuti vengono comparati con successo con l'intervallo di tolleranza fornito dall'ente organizzatore.

Leggi l'E-book!

Scopri di più su orzo e mangimi con il nuovissimo E-book dedicato. Diversi metodi per la determinazione di proteine e fibre a confronto, tutti i relativi risultati e le soluzioni VELP dedicate.
 
Leggi l'E-book sulla Determinazione di Azoto/Proteine e della Fibra nell'Orzo

Cookie

Questo sito web utilizza i cookie. Maggiori informazioni sui cookie sono disponibili a questo link. Continuando ad utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie durante la navigazione.
Siglacom - Internet Partner